image-567
image-777

accedi all'area riservata

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

lacuradeltempo.chieti@gmail.com

la rivista del benessere

articolo del giorno

5 consigli per ridurre al minimo il rischio di insorgenza delle demenze

2021-02-11 13:57

Dott.ssa Lisa Maccarone

Psicologia,

5 consigli per ridurre al minimo il rischio di insorgenza delle demenze

Articolo a cura della dott.ssa Lisa Maccarone, Laureata in psicologia clinica e della salute

L’uomo si è sempre chiesto se ci fosse mai stato un modo per vivere il più a lungo possibile;

negli anni si è assistito invece, ad un aumento esponenziale  delle demenze, le quali in generale permettano di vivere a lungo ma non lo permettono in maniera lucida. Infatti, è ormai noto a tutti, come le demenze progredendo nel tempo peggiorino gli aspetti cognitivi e gli aspetti comportamentali, andando a incidere negativamente sulla qualità della vita.

 

Si è stimato che In Italia, nel 2019, le persone affette da demenza siano state circa 1 milione.

g0eafc816e55bdc8d149723ba30c4f429315159f0f2dfa5c65c5ff39f05a7d6c07cff5e5da387ca759be6dd1935a9eec7640-1613043990.jpg

C’è un modo per contrastare e ridurre al minimo il rischio della demenza?

Sì, esistono dei piccoli accorgimenti che possiamo mettere in atto al fine di ostacolare l’insorgere della demenza.

 

Ecco alcuni consigli:

 

1.      Rispettare una dieta equilibrata e varia: il buon cibo aiuta a rinforzare le cellule del cervello;

2.      Fare attività fisica quotidiana: essa aiuta l’ossigenazione dei neuroni;

3.      Stimolare la curiosità e avere molte passioni: permette di mantenere la mente attiva e ritardare un’eventuale demenza;

4.      Evitare il fumo: esso infatti rappresenta un grande fattore di rischio per l’Alzheimer;

5.      Evitare di incorrere nei disturbi dell’umore come la depressione: esso rappresenta un appiattimento del tono dell’umore che facilita in modo importante l’insorgenza  della malattia in quanto comporta isolamento dalla società e di conseguenza una scarsa stimolazione cerebrale.

 

Il segreto per contrastare l’arrivo della “vecchiaia” è conservare una vita attiva e piena e avere una rete sociale ampia, composta non solo dalla famiglia, dalle amicizie datate e da quelle appena formate.

 

Articolo a cura della Dott.ssa Lisa Maccarone

Laureata in psicologia clinica e della Salute

 

 

Per approfondimenti:

 

http://www.salute.gov.it/portale/donna/dettaglioContenutiDonna.jsp?lingua=italiano&id=4497&area=Salute%20donna&menu=patologie

 

https://www.lastampa.it/salute/2019/02/14/news/dieta-e-alzheimer-i-cibi-che-frenano-la-malattia-1.35287087

 

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder