image-567
image-777

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

lacuradeltempo.chieti@gmail.com

la rivista del benessere

blog-detail

Giardino Alzheimer - Ortoterapia
Psicologia, La cura del tempo, Chieti, psicologia, Giardino, Ortoterapia, terapie non farmacologiche,

Giardino Alzheimer - Ortoterapia

La Cura del Tempo

2020-11-26 10:28

Articolo a cura della Dott.ssa Martina Lillo, Laureata in Scienze e Tecniche Psicologiche

La metafora del girasole – Quando l’amore diventa una trappola
Psicologia, Chieti, psicologia, dipendenza affettiva, amore, partner, relazione, Altro,

La metafora del girasole – Quando l’amore diventa una trappola

Dott.ssa Falce Rosita

2020-11-23 09:57

Articolo a cura della Dott.ssa Rosita Falce, Laureta in Psicologia Clinica e della Salute

Le Funzioni Esecutive - Cosa sono e come potenziarle
Psicologia, La cura del tempo, Chieti, psicologia, funzioni esecutive, potenziamento,

Le Funzioni Esecutive - Cosa sono e come potenziarle

La Cura del Tempo

2020-11-18 13:38

Articolo a cura del Dott. Antonio Paone, Laureato in Scienze e Tecniche Psicologiche

Realizzare obiettivi condivisi: la buona leadership - Da “grande uomo” a guida
Psicologia, La cura del tempo, Chieti, psicologia, leadership, lavoro di gruppo,

Realizzare obiettivi condivisi: la buona leadership - Da “grande uomo” a guida

Dott.ssa Gelsomina Ferrari

2020-11-16 09:49

Articolo a cura della Dott.ssa Gelsomina Ferrari, Laureata in Psicologia Cognitiva

Nasce la rubrica Salute e Nutrizione de
Salute e Nutrizione,

Nasce la rubrica Salute e Nutrizione de "La Cura del Tempo"

Sara Rapposelli

2020-11-11 18:05

Nasce la rubrica "Salute e Nutrizione" dell'associazione La Cura del Tempo, e curata dalla consulente in nutrizione Sara Rapposelli. L'alimentazione r

Demenza e solitudine- come comportarsi quando la persona con demenza vive da sola
Psicologia, La cura del tempo, Chieti, psicologia, demenza, solitudine, assistenza domiciliare,

Demenza e solitudine- come comportarsi quando la persona con demenza vive da sola

Dott.ssa Maria Michela Ciciola

2020-11-09 19:02

Articolo a cura della Dott.ssa Maria Michela Ciciola, Laureata in Psicologia Clinica e della Salute

Un' emozione da saper rovesciare - La delusione
Psicologia,

Un' emozione da saper rovesciare - La delusione

Dott.ssa Lisa Maccarone

2020-11-09 10:25

Articolo a cura della Dott.ssa Lisa Maccarone laureata in Psicologia Clinica e della Salute.

Deliri e allucinazioni nella demenza – 5 Consigli su come gestirli
Psicologia, La cura del tempo, Psicologia , Chieti, delirio, allucinazione, consigli,

Deliri e allucinazioni nella demenza – 5 Consigli su come gestirli

Dott.ssa Valentina Urso

2020-11-05 09:39

Articolo a cura del Dott.ri Antonio Paone e Valentina Urso Laureati in Scienze e Tecniche Psicologiche

La profezia che si autoavvera - Sul destino e gli autosabotaggi
Psicologia, La cura del tempo, Psicologia , Chieti, Profezia che si autoavvera, aspettative, Alessia Selvaggio,

La profezia che si autoavvera - Sul destino e gli autosabotaggi

La Cura del Tempo

2020-11-02 09:46

Articolo a cura della Dott.ssa Alessia Selvaggio, Laureata in Scienze e Tecniche Psicologiche

Il fenomeno del vagabondaggio nella demenza - come gestirlo?
Psicologia, Vagabondaggio, psicologia, chieti, la cura del tempo del tempo, demenze, anziani,

Il fenomeno del vagabondaggio nella demenza - come gestirlo?

Dott.ssa Falce Rosita

2020-10-28 13:51

Articolo a cura della Dott.ssa Rosita Falce Laureata in Psicologia Clinica e della Salute

Ripensare la spazialità nella relazione ai tempi del Covid-19 - Riflessioni sulla pandemia
Psicologia,

Ripensare la spazialità nella relazione ai tempi del Covid-19 - Riflessioni sulla pandemia

Dott.ssa Valentina Urso

2020-10-26 10:23

Articolo a cura della Dott.ssa Valentina Urso Laureata in Psicologia Clinica e della Salute

CASA E' DOVE C'E' AFFETTO - ASSISTENZA DOMICILIARE
Psicologia, La cura del tempo, psicologia chieti, affetto, prendersi cura di sè,

CASA E' DOVE C'E' AFFETTO - ASSISTENZA DOMICILIARE

Dott.ssa Maria Michela Ciciola

2020-10-22 11:48

Articolo a cura  delle Dottoresse Gelsomina Ferrari, Laureta in Psicologia Cognitiva e Maria Michela Ciciola, Laureata in Psicologia Clinica e della Salute

Psicologia,

LA “LEGGE” DELL’ETERO-NORMATIVITÀ Il bullo colpisce ancora: questa volta le vittime sono gli omosessua

Dott.ssa Falce Rosita

2020-10-19 11:14

Articolo a cura della Dott.ssa Rosita Falce laureata in Psicologia clinica e della salute

COLTIVARE SE STESSI – COS’E’ LA SALUTE MENTALE?
Psicologia,

COLTIVARE SE STESSI – COS’E’ LA SALUTE MENTALE?

Dott.ssa Gelsomina Ferrari

2020-10-14 18:03

Articolo della Dott.ssa Gelsomina Ferrari, laureata in Psicologia clinica e della saluteDott.ssa Martina Lillo, Laureata in Scienze e tecniche psicologiche

Il valore di un ricordo - Un insieme di emozioni contrastanti
Psicologia,

Il valore di un ricordo - Un insieme di emozioni contrastanti

Dott.ssa Maria Michela Ciciola

2020-10-12 11:04

Articolo a cura di Dott.ssa Maria Michela Ciciola, Laureata in Psicologia Clinica e Della Salute

La Disfagia nei pazienti con demenza grave – 6 consigli pratici per la gestione dei sintomi
Psicologia,

La Disfagia nei pazienti con demenza grave – 6 consigli pratici per la gestione dei sintomi

Dott.ssa Falce Rosita

2020-10-07 14:49

A cura della Dott.ssa Rosita Falce, laureata in psicologia clinica e della salute.

LA LIBERTA’ - Il coraggio di essere liberi
Psicologia,

LA LIBERTA’ - Il coraggio di essere liberi

Dott. Carmine Salito

2020-10-05 11:02

Articolo a cura del Dott. Carmine Salito,Laureato in Psicologia Clinica e della Salutecarminesalito95@gmail.com

Ho paura del mio caro - 5 consigli per gestire una persona con demenza aggressiva
Psicologia,

Ho paura del mio caro - 5 consigli per gestire una persona con demenza aggressiva

Dott.ssa Maria Michela Ciciola

2020-09-29 18:40

articolo a cura della Dott.ssa Maria Michela Ciciola, laureata in Psicologia Clinica e della salute.

La crescita di un figlio: Equilibrio tra sostegno e autonomia
Psicologia,

La crescita di un figlio: Equilibrio tra sostegno e autonomia

Dott.ssa Gelsomina Ferrari

2020-09-28 11:44

Articolo a cura della dott.ssa Gelsomia Ferrari laureata in psicologia cognitiva

La socializzazione nella terza età – 5 vantaggi contro il rischio demenza.
Psicologia,

La socializzazione nella terza età – 5 vantaggi contro il rischio demenza.

Dott.ssa Falce Rosita

2020-09-23 19:58

Articolo a cura della Dott.ssa Rosita Falce, Laureata in Psicologia Clinica e della Salute.

articolo del giorno

La Garden Therapy - Gli effetti benefici sulla salute psicofisica

2020-05-27 12:29

Dott.ssa Falce Rosita

Psicologia, garden terapy, psicologa, la cura del tempo, rosita falce,

La Garden Therapy - Gli effetti benefici sulla salute psicofisica

Articolo a cura della Dott.ssa Rosita Falce

 

Avete mai fatto caso alla sensazione di piacere o benessere che si prova stando  in uno spazio aperto, magari sdraiati su un prato, a guardare l’arcobaleno di colori che sprizza dovunque? Vi siete mai domandati perché dopo un picnic in mezzo alla natura o una lunga camminata nel parco vi sentite appagati?

Numerosi studi hanno dimostrato l’efficacia dello stare a contatto con la natura. La vista di un paesaggio verde è in grado di ridurre il livello di stress e migliorare l’umore della persona; la vita trascorsa all’aperto ha notevoli effetti calmanti e antidepressivi, senza nessun effetto collaterale! La parola chiave in questi casi è: “Garden Therapy”!

 
5ee6d0414356b10ff3d8992cc62a327d1c3ddae64e507440752a7dd39e45c2640-1590567992.jpg

Dedicare dei momenti della propria giornata al proprio giardino, assicurarsi che il proprio lavoro nell’orticello stia dando i suoi frutti, curare le proprie piante  con passione e con la mente disimpegnata dai “fastidi” della routine quotidiana, può essere un bene.

 

Tutto ciò infatti può esercitare un’influenza notevole e in positivo sullo stato fisico e mentale della persona.

Già nell’antico Egitto era stato scoperto dai medici il potenziale terapeutico dello stare a contatto con la natura; ed è proprio a sostegno di questa constatazione che essi, sin da allora, proponevano ai loro pazienti lunghe passeggiate nei giardini del palazzo del faraone, al fine di alleviare i dolori che in quel momento abitavano il paziente. Questa credenza venne coltivata e messa in pratica anche dai Taoisti, attraverso la creazione di piccoli luoghi che richiamassero le caratteristiche di un tranquillo paesaggio naturale, perché credevano profondamente nel potere dell’ambiente sulla salute dell’uomo; o ancora, gli stessi monaci dedicavano una parte del loro monastero alla costruzione di grandi spazi verdi dove far rilassare e rigenerare le energie agli ammalati.

 

Insomma, quella che oggi si diffonde come “terapia assistita dalle piante” ha una lunga tradizione. Essa nasce ufficialmente in America con la fondazione dell’American Horticultural Therapy Association (AHTA) e consiste in una forma di riabilitazione attraverso la natura: si chiede al paziente di impegnarsi in attività di giardinaggio o attività a contatto con la vegetazione, svolte in presenza di un terapeuta esperto che monitora il lavoro indirizzandolo verso obiettivi specifici.

 

L’AHTA sostiene che i maggiori benefici per la salute e per il benessere della persona sono:

  • miglioramento dell’autostima: il prendersi cura di qualcosa ci dà soddisfazione, ci fa sentire utili e appagati;
  • riduzione di depressione, ansia, stress;
  • stimolazione della capacità di risoluzione dei problemi attraverso la necessità di organizzare ad esempio il lavoro da svolgere per creare un orticello (periodo di semina, impianto di irrigazione, periodo di raccolta, ecc);
  • miglioramento delle abilità motorie: maggiore equilibrio, flessibilità,  forza, riflessi e agilità;
  • promozione dell’interazione sociale attraverso la condivisione della medesima attività che favorisce la possibilità di scambiarsi idee, consigli, opinioni o esperienze.

 

Davanti ai riscontri positivi osservati su differenti pazienti nel corso degli anni, sono state realizzate ricerche più approfondite per valutare gli effetti dell’ortocultura su individui di tutte le età, disabili o anziani con specifiche patologie. Ad esempio a Taiwan, uno studio di Chen all’interno di una residenza  sanitaria per anziani, ha evidenziato come i pazienti che partecipavano per diverse ore a settimana ad attività di garden therapy, presentavano riduzioni di sintomi di depressione e solitudine, con netti miglioramenti delle capacità relazionali e del senso di soddisfazione. Altri studi invece hanno dimostrato come il dedicarsi ad attività di giardinaggio riduceva in anziani il rischio di infarto o ictus del 30%, mentre uno studio su pazienti con Alzheimer ha dimostrato un miglioramento dell’umore a seguito di attività nel verde. Il giardinaggio sembra migliorare anche la salute di pazienti con vissuti di malattia (cancro, disturbo post-traumatico da stress, disturbi cardiovascolari) come testimonia Sue Biggs, direttore generale della Royal Horticultural Society,  che ha trovato supporto nel giardinaggio nella lotta al cancro.

 

Nel corso degli anni, a sostegno dei risultati di numerose ricerche effettuate in questa direzione, sono stati realizzati in svariati Paesi gli Healing Gardens all’interno delle strutture sanitarie. Ciò non è altro che la dimostrazione tangibile del fatto che il contatto con piante e ortaggi e la possibilità di prendersene cura migliora il benessere fisico e psicologico della persona.

 

Ognuno di noi dovrebbe sperimentare l’arte del pollice verde: sporcarsi le mani, fotografare colori e assaporare profumi, respirando aria pulita, mettendosi alla prova con qualcosa di nuovo o perfezionando tecniche già acquisite; attendere che il risultato del nostro impegno venga fuori, stimolando sensazioni positive e di sollievo, con la mente libera di viaggiare spensierata, un vantaggio per il corpo e l’umore!

 

Non servono grandi pretese per realizzare il proprio giardino. Un piccolo bonsai nell’ufficio potrebbe farci dimenticare per un istante la stanchezza accumulata durante una intensa settimana lavorativa, o un piccolo vivaio di spezie sul balconcino di casa potrebbe aiutarci a stimolare pensieri positivi, che si sostituiscono a momenti di noia o di apatia, trasportandoci per pochi minuti in un’atmosfera di leggerezza e spensieratezza che, perché no, potrebbe essere sufficiente a svoltarci la giornata! 

 

Per approfondire:

 

Chen e colleghi (2015)Effects of Horticultural Therapy on Psychosocial Health in Older Nursing Home Residents

 

Mather e colleghi (1997)The effect of a walled garden on behavior of individuals with Alzheimer's

 

Www.dionidream.com I benefici del giardinaggio sulla salute

 
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder