image-567
image-777

accedi all'area riservata

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

lacuradeltempo.chieti@gmail.com

la rivista del benessere

articolo del giorno

COLTIVARE SE STESSI – COS’E’ LA SALUTE MENTALE?

2020-10-14 18:03

Dott.ssa Gelsomina Ferrari

Psicologia,

COLTIVARE SE STESSI – COS’E’ LA SALUTE MENTALE?

Articolo della Dott.ssa Gelsomina Ferrari, laureata in Psicologia clinica e della saluteDott.ssa Martina Lillo, Laureata in Scienze e tecniche psicologiche

 

 

“È il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante".
Antoine de Saint-Exupery

Il 10 ottobre è stata la giornata mondiale della salute mentale, questa giornata è stata l’occasione per ricordarci l’importanza del prendersi cura quotidianamente di sé del proprio benessere non solo fisico ma anche psicologico.

 

 
52e8dc4a485aa814f1dc84609629357b1636dce1504c704f752d7ddc934dcc5a640-1602684119.jpg

I disturbi mentali hanno una forte incidenza nella società moderna e costituiscono una crescente sfida che la sanità pubblica è chiamata ad affrontare.

L’OMS stima che nel mondo quasi un miliardo di persone convivono con un disturbo mentale.

L’edizione di quest’anno ha messo in evidenza la necessità di una maggiore accessibilità alle cure  per tutti e di un aumento degli investimenti sulla prevenzione.

Cogliamo l’occasione per fare chiarezza sul concetto di salute mentale, come prima cosa,  è importante sottolineare che il termine Benessere Psicologico ha un significato più ampio di quello che comunemente si pensa, esso infatti  non equivale all’assenza di malattia  ma fa riferimento ad una buona qualità della vita, a rapporti affettivi soddisfacenti, a buone capacità di reagire e non soccombere alle difficoltà che posso presentarsi nella vita di ciascuno di noi. 

 

Come accennato, prendersi  cura di se è importante perché non solo la presenza di una malattia più arrecare malessere ma anche una situazione di difficoltà se non risolta può rappresentare una fonte di disagio per la persona, impedendole di vivere serenamente la propria quotidianità.

Tali situazioni possono risultare difficili da identificare questo perché la persona può, inconsapevolmente,  fare resistenza e diviene così difficile riconoscere di aver bisogno di aiuto.

 

È fondamentale sapere di non essere soli e di poter chiedere il supporto di figure professionali specializzate.

Questo tema oggi più che mai è attuale considerato l’impatto psichico del covid-19. A questo proposito il centro di riferimento di scienze comportamentali e salute mentale dell’ ISS ha istituito un gruppo di lavoro specifico “salute mentale ed emergenza covid-19” per la  promozione di interventi mirati a garantire la presa in carico di persone ad elevato rischio di disagio.

 

Concludendo, possiamo dire che la salute mentale può essere paragonata alla cura per le piante dove come il giardiniere, giorno dopo giorno, si prende cura delle sue piante, annaffiandole e concimandole, allo stesso modo noi abbiamo l’obbligo di curare la nostra salute mentale rendendola sempre più forte e viva.

 

 

Dott.ssa Gelsomina Ferrari

 laureata in Psicologia clinica e della salute,

Dott.ssa Martina Lillo

Laureata in Scienze e tecniche psicologiche

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder